Calendario Eventi

Agosto 2017
L M M G V S D
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Utenti on Line

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online

Foto Gallery

 

Statistiche

Visite agli articoli
67142

Regolamento Allievi

Anno scolastico 2014/15

La scuola è un luogo di incontro e di crescita di persone, per questo è necessaria una condivisione del progetto scolastico da parte degli allievi e delle famiglia.

Compito della scuola è educare, istruendo. Ogni ragazzo ha la necessità di essere aiutato a scoprire il valore di se stesso, delle persone, delle cose e della realtà che lo circondano. Il buon funzionamento della scuola è assicurato anzitutto dal comportamento degli alunni, che, in ogni circostanza mostreranno il massimo rispetto di sè, dei compagni, dei docenti, degli operatori scolastici, dell'ambiente e del materiale scolastico, osservando il presente regolamento:  

1) Gli alunni possono arrivare a scuola a partire dalle 7,30 alle 7,59, attendere nei corridoi il suono della campanella ed entrare in classe alle 8. Si raccomanda la massima puntualità. Il termine delle lezioni mattutine è fissato alle 13,30. Le lezioni pomeridiane del lunedì si svolgono dalle ore 14,30 alle 17,30. Nei restanti giorni il doposcuola inizia alle 14,30 e termina alle 17,30.

2) Gli alunni devono presentarsi a scuola ordinati nella persona e nelle cose, muniti dell'occorrente per lo svolgimento delle lezioni previste dall'orario. L'abbigliamento deve essere consono all'ambiente scolastico.

3) Quotidianamente i docenti prendono nota dei ritardi e delle manchevolezze di ciascuno, dandone comunicazione alle famiglie. In caso di ritardo l'allievo deve essere accompagnato in classe dal genitore, o da chi ne fa le veci, e se il ritardo è reiterato, il genitore attende con l'allievo il suono di inizio della seconda ora, I ritardi devono essere sempre giustificati sul diario. Le assenze di qualunque genere, (anche quelle di un solo giorno), sono giustificate per iscritto sul libretto delle

assenze. Per assenze superiori ai 5 giorni (comprese le domeniche e le festività) è necessario giustificare utilizzando un'autocerti9ficazione. Per le uscite anticipate sono necessarie la giustificazione scritta sul diario e la presenza di un genitore o di una persona incaricata, munita di documento d'identità, al momento dell'uscita. Tra un'ora e l'altra  di lezione gli allievi non escono dall'aula, salvo che per motivi particolari e con il permesso del docente. E' anche necessario che le famiglie specifichino per iscritto chi è incaricato di accompagnare a casa il figlio al termine delle lezioni.

4)Durante l'intervallo gli alunni devono mantenere un comportamento dignitoso ed educato, sotto la sorveglianza del docente responsabile.

5) il primo intervallo (9,30 - 9,40) e il secondo (11,30 - 11,40) si svolgono in veranda e in cortile, se le condizioni atmosferiche lo consentono.

6) Gli spostamenti nelle aule di musica, informatica o in palestra non devono recare disturbo alle altre attività scolastiche. Sia nei locali della scuola e nelle adiacenze di essa non sarà minimamente tollerato il turpiloquio.

7) Qualora l'alunno abbia, durante le attività scolastiche, soprattutto in palestra, o negli intervalli, un piccolo infortunio che passi inosservato al docente, deve comunicare al docente quanto è accaduto, anche se al momento non lo ritiene grave. Il docente provvederà a segnalare alla segreteria ogni tipo di infortunio, anche se minimo.

8) Gli alunni devono portare quotidianamente il diario scolastico, prezioso strumento di comunicazione scuola - famiglia. I genitori devono verificare ogni giorno il diario per controllare i compiti, e le lezioni assegnate, le eventuali note dei docenti e le comunicazioni della scuola. La firma va apposta nella pagina del giorno corrente. All'inizio dell'anno, entrambi i genitori (o chi ne fa le veci), appongono le loro firme sulla prima pagina del diario. Vengono convocati a scuola i genitori degli alunni spesso sprovvisti di diario o con il diario non firmato per più volte.

9) Gli insegnanti, tenendo conto dei disagi che i genitori incontrano per venire a scuola a colloquiare con loro, sono disponibili a colloqui personali, previo appuntamento. I genitori sono invitati ad informarsi periodicamente in merito al comportamento e al profitto del figlio. Sono previsti all'uopo due incontri (uno per quadrimestre con la presenza di tutti gli insegnanti della classe. In tale occasione verrà consegnato il "pagellino" di metà quadrimestre".

10) E' proibito portare a scuola oggetti estranei all'uso scolastico (videogiochi, Mp3, tablet...). I cellulari possono essere portati a scuola, ma durante le attività didattiche (lezioni, mensa, intervallo) devono essere tenuti spenti. Per telefonate urgenti (motivi di salute), gli allievi usufruiscono del telefono della scuola.

11) Gli allievi, durante l'intervallo, possono consumare una piccola colazione portata da casa, curando poi che i rifiuti siano depositati negli appositi contenitori per la raccolta differenziata. Ai fini di una corretta educazione alimentare si distribuisce una proposta di adesione a consumare almeno 2 volte alla  settimana frutta fresca (il lunedì e il mercoledì). I genitori sono invitati ad aderire. Intolleranze alimentari ed eventuali allergie devono essere segnalate con certificato medico.

12) La mensa è parte integrante dell'attività scolastica e pertanto deve svolgersi nel rispetto delle persone, delle regole e dell'ambiente. Coloro che non le rispetteranno saranno sospesi dal servizio mensa. I ragazzi sono vivamente invitati ad evitare ogni tipo di spreco di alimenti. Nei cassetti dei tavoli mensa è possibile depositare soltanto i sacchetti dell'igiene dentale.

13) Si raccomanda l'assoluto9 rispetto di tutto quanto concerne l'edificio scolastico e i suoi contenuti: banchi, pareti e pavimenti devono rimanere il più possibile puliti. Ogni alunno è responsabile del proprio banco, dell'integrità degli arredi ed è tenuto ad utilizzare correttamente le strutture, i macchinari e i sussidi didattici, comportandosi in modo da non danneggiare il patrimonio e i materiali della scuola. I libri della biblioteca vanno riconsegnati in buone condizioni. Nel caso di danni arrecati, questi devono essere risarciti. Eventuali colpevoli di atti di vandalismo saranno puniti. Nel caso in cui non si individui il responsabile, ne risponderà l'intera classe o l'intero istituto. La scuola declina ogni responsabilità in relazione a smarrimento o furto di oggetti personali.

14) Durante lo studio assistito pomeridiano, gli alunni sono tenuti a svolgere i compiti individualmente, evitando rumori molesti nel reciproco rispetto. Occorre portare sin dalla prima ora del doposcuola tutti i libri e l'occorrente per lo svolgimento dei compiti; chi presume di finire prima i compiti e lo studio, deve portarsi un libro da leggere. Coloro che non rispettano le regole esposte in questo punto, saranno sospesi dal doposcuola.

15) Al termine delle lezioni gli lievi raggiungono in fila la porta d'ingresso, accompagnati dall'insegnante dell'ultima ora, ed escono ordinatamente.

16) E' compito dei docenti e delle famiglie educare i ragazzi al rispetto dei suddetti punti. La comprensione delle norme che regolano la vita di ogni comunità e la consapevolezza che il loro rispetto è fondamentale, fanno parte del processo di maturazione degli allievi e rientrano nei loro doveri.

17) Per le mancanze ritenute gravi dal Consiglio di classe, l'allievo è proposto per la sospensione dalle lezioni. Nel caso di più note disciplinari, il Consiglio di classe adotterà i necessari provvedimenti.

 

La Coordinatrice didattica

prof.ssa Calza Domenica

 

 

Lanzo, 15 settembre 2014

foto1.jpg

Gli Sponsor

 

 

Le Collaborazioni

 

 


Presidente O.N.L.U.S.

Sig. MAGNETTI Sergio


Cooperativa O.N.L.U.S. Beato Federico Albert

Via San Giovanni Bosco, 47 10074 - Lanzo Torinese (TO)

P.Iva/C.F. 11135520010 - Cod. Meccanografico TO1M01400V 

Telefono +39 0123 28071

Copyright © 2014. All Rights Reserved.


Dirigente Scolastico

Dott.ssa CALZA Domenica